Mathias Lavorel, Diario di un nabbo/pro reale e Diario di un nabbo/top player reale

WhatsApp Image 2021-04-10 at 14.09.11Diario di un nabbo/pro reale è un libro che racconta di un ragazzo di nome Paul che vuole fare l’attore, ma quando lui pensa di essere chiamato per un provino in realtà viene inserito in “Royal Supremacy” : una trasmissione in cui le persone che partecipano sono messe in capsule dette “baccelloni” e vengono lanciati da una “piccola isola” nella “grande isola” (come le chiama Paul).  I partecipanti devono rimanere gli unici vivi nella grande isola, in cui si devono uccidere a vicenda con varie armi. Una volta morti però risorgono nella piccola isola e aspettano che il bus della battaglia riparta per lanciarsi, o se non lo fanno in un limite di tempo prestabilito vengono lanciati sulla grande isola. Chi  muore per ultimo in finale può uscire dal gioco e ricevere un premio in denaro di 1 milione di dollari o continuare a “giocare” per arricchire il suo montepremi.

Paul, aspettandosi di essere in un set, non sarà un vero killer ma verrà aiutato da una misteriosa ragazza di nome Ella che lo porterà fino in finale.
Ella e Paul diventeranno grandi amici e Paul si prenderà non una leggera cotta per lei.

Diario di un nabbo/top player reale è il seguito di Diario di un nabbo/pro reale.

In questo libro Paul riesce ad arrivare in finale con il supporto di  Ella, ma muore un attimo prima della fine: quindi Ella vince da sola ed esce dal gioco e Paul rimane da solo contro tutti, sempre senza voler usare le armi.
Si alleerà con l’angelo della morte contro cui ha tanto combattuto nel primo libro?
Tornerà ad essere il nabbo che muore appena atterrato?
E ci sono altri problemi per lui: Calamity è la nuova partecipante al posto di Ella e dietro o dentro di lei c’è qualcosa di losco. Cosa?
Lo scoprirete solo leggendo il libro.
A me questo libro è piaciuto più del primo perché prende una piega più seria nel corso della storia: Calamity ha qualcosa di strano e Ella, indagando su di lei insieme ai suoi amici Mario e Luigi, sta per finire in seri problemi. Anche gli argomenti sono più seri: la nonna di Ella sta anche lei per finire nei pasticci, ma la situazione non è quella che sembra; è strano ma piacevole.
Entrambi i libri sono ispirati al videogioco Fortnite, ma non sono ufficiali, infatti il libro riporta la scritta “100% unofficial”, quindi anche chi non conosce il videogioco può apprezzarli molto!
– Pito
Mathias Lavorel, Diario di un nabbo/pro reale e Diario di un nabbo/top player realeultima modifica: 2021-04-10T15:17:45+02:00da giuliadibez
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento